Modalità di raccolta differenziata

Azione 3

Dopo la positiva esperienza dei progetti pilota attivati per il progetto  R2D2 si vuole ora valutare la fattibilità di una nuova forma organizzativa di raccolta in “punti ecologici”, nei quali sono presenti i contenitori di tutte le frazioni raccolte, in modo che i punti di conferimento siano ridotti e sia aumentato il controllo sui conferimenti.

Obiettivi:

  • sperimentare e valutare nuovi modelli organizzativi per la gestione della raccolta controllata dei rifiuti urbani in aree disperse, con particolare riguardo a sistemi con punti di raccolta controllata “concentrati”
  • accompagnare le modifiche organizzative con azioni di informazione e sensibilizzazione sia degli amministratori  e dei tecnici locali, sia degli operatori e degli utenti.

Risultati attesi:

  • valorizzare tutte le esperienze condotte nei territori dei partner, e più in generale nei due Paesi, sul tema della raccolta dei rifiuti con modalità che consentono di applicare il principio “chi inquina paga” (PAYT).
  • mettere a disposizione dei responsabili del “governo” della gestione dei rifiuti gli strumenti di supporto decisionale per le varie opzioni tecniche ed organizzative.